Dormi dormi, Tartaruga – LA favola della buonanotte.

Dormi dormi, Tartaruga  – Farà addormentare felici anche voi.

Se siete alla ricerca di un fiaba delle buonanotte, di quelle che mentre le racconti non sai più se stai leggendo una poesia, una filastrocca o una storia di animali, una di quelle in cui la musicalità, la forma e il suono delle parole hanno lo stesso effetto di una ninna nanna… questo è il libro che fa per voi: Dormi dormi, Tartaruga!

Le anafore, le ripetizioni, le rime cullano all’ascolto.

 

“La faccia e il carapace

per ben volle lavare…

In pigiamo per strada

non è il caso di andare!”

 

La trama

Una tartaruga assonnata cerca invano di andare a riposare, ma ogni tentativo fallisce perchè interrotto sistematicamente dall’arrivo di qualche amico animale, che nell’augurare la buonanotte, lascia alla porta un pensiero speciale.

La storia è del tutto originale, sebbene per i suoi elementi tipici della tradizione orale e dunque la sua struttura regolare, ricordino le storie di una volta, raccontate dai nonni davanti a un camino. 

La collana illustrata della LOGOS Edizioni

Sono letteralmente innamorata di questa collana per bambini, OQO della LOGOS Edizioni di cui qui trovate  anche “Seguimi!” e presto altri due titoli. Hanno un interessante formato quasi perfettamente quadrato (250×240), molto grande quindi, con copertina cartonata, interamente illustrato dalla prima alla quarta di copertina. Una scelta editoriale decisamente felice che permette al lettore di fruire pienamente delle illustrazioni, creazioni artistiche sempre indipendenti che accompagnano il testo senza tuttavia mimarlo passivamente, ed anzi proponendone un personale e divergente racconto.

In questo caso le illustrazioni sono della bravissima Alessandra Cimatoribus, al cui sito vi consiglio come sempre una capatina! 

 

Dormi dormi, tartaruga recensione TataLiberaTutti

 

TITOLO: Dormi, dormi, tartaruga

AUTORE: Roberto Aliaga

ILLUSTRAZIONI: Alessandra Cimatoribus

EDITORE: LOGOS

ETA’ CONSIGLIATA: 3 anni

ANNO: 2008

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *