SEGUIMI! (Una storia d’amore che non ha niente di strano)

 

Seguimi! Elefante innamoratoSEGUIMI! La straordinaria normalità dell’amore narrata ai bambini con una storia semplice, surreale e meravigliosa.

“SEGUIMI in questo lungo viaggio” – sembra dire l’elefante innamorato. “E capirai quanto è straordinaria l’ovvia irrazionalità dell’amore puro.”

Non c’è alcuna logica in questa incredibile storia d’amore, CHE NON HA NIENTE DI STRANO, ma tutto di eccezionale. Perchè nulla di logico c’è, lo sappiamo, nell’amore.

I bambini poi, che quasi sempre ci lasciano senza parole, lo faranno senza dubbio commentando questo racconto e guardando le meravigliose illustrazioni di Roger Olmos. E se NOI ADULTI ci troveremmo qualcosa di strano, quantomeno di insolito, state ben certi che è puramente una questione anagrafica e sociale, e che loro invece, I BAMBINI, puri come sono, troveranno tutto assolutamente plausibile e naturale.

SEGUIMI! – Un elefante innamorato.

E’ assolutamente logico quindi che un elefante, grande, grosso e chiazzato da enormi nei violetti, s’innamori perdutamente (…lo lasciò senza fiato) di una graziosa formichina col vitino da vespa.

E’ certamente naturale che questo stesso elefante, sebbene un po’ ingrassato per la troppa sedentarietà, indossi, per incontrare la sua amata, un distinto completo a quadretti con quattro bellissimi bottoni.

Ed incontrovertibilmente ovvio, che la  bella formichina, notato l’elefante, lo inviti a raggiungerla con un esplicito ed emozionante messaggio scritto su una foglia: “SEGUIMI!”

SEGUIMI!- Come Alice, con lo stesso candore.

Inizia così un viaggio straordinario, che non può non ricordarci quello di Alice, ma che mostra al contempo la sua unicità: lei dietro al Bianconiglio in un mondo meravigliosamente folle, per amore della scoperta e per curiosità. Il nostro elefante in un mondo altrettanto fuori dagli schemi e che affronta con perfetto candore, mosso però dall’amore vero.

Non a caso, io credo, l’invito a seguire la formichina, è comunicato nella stessa maniera imperativa con cui si invitava Alice a nutrirsi per adattarsi alle dimensioni del nuovo mondo (MANGIAMI! dicevano i bigliettini). Qui invece l’elefante non ha bisogno di metamorfosi. L’amore rende tutto possibile, ovvio, verosimile.

Un viaggio in cui le illustrazioni suggestive e surreali di Olmos, ci ispirano infiniti e tortuosi percorsi immaginativi, sviluppando di fronte ai nostri occhi meravigliati, un vero e proprio racconto nel racconto. Un NUOVO PAESE DELLE MERAVIGLIE, quindi, è quello in cui si trova l’elefante: dentro a labirintici formicai, nel profondo di accoglienti cestini da cucito, lungo strade fatte di stoffa, metri e bottoni, attraversando foreste di punta-spilli e rocchetti di filo cotone. Per poi finire beatamente a nuotare in un’improbabile bottiglia di vetro (anche qui ci si aspetta di incontrare Capitan Libeccio!) e in quel profondo e rilassante mare dove le dimensioni e la gravità (e le differenze!) contano ancora meno…

 

Da quel giorno,

in una conchiglia

che sta sul fondo di una bottiglia,

che sta sul bordo di un cammino,

che sta nascosto dentro un cestino,

che dentro un formicaio resta,

perso nel mezzo della foresta…

una formica nera e un elefante grigio

vivono un amore

(con vitino di vespa e nei violetti)

che non ha niente di Strano!

SEGUIMI! Olmos

 

 

Se il mondo di SEGUIMI! vi ha incuriosito, visitate la pagina dedicata a Roger Olmos su TataLiberaTutti.

Oppure date un’occhiata alle altre recensioni:

La capra matta

La cosa che fa più male al mondo

 

TITOLO: SEGUIMI! (una storia d’amore che non ha niente di strano)

AUTORE: Josè Camapanari

ILLUSTRATORE: Roger Olmos

EDITORE ITALIANO: Logos

ETA’ CONSIGLIATA: +5

ANNO: 2008

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *